Una domanda?
Bisogno di aiuto?

Viscotek TDA/GPC max

Il TDAmax rappresenta lo stato dell'arte della multi-detection Viscotek in SEC. Sistema completamente integrato di tri- o tetra-detection, il TDAmax è ideale per la determinazione del peso molecolare assoluto e della dimensione molecolare di proteine, anticorpi, polisaccaridi e altre macromolecole . Il Viscotek TDAmax è costituito dal sistema Triple o Tetra Detector Array includendo i detectors d'indice di rifrazione e/o PDA-UV, light scattering e viscosimetro. Il modulo GPCmax integra la gestione dei campioni e dei solventi (Autocampionatore) per massimizzare il through-put e la riproducibilità. Infine il software OmniSEC consente il controllo globale del sistema e l'elaborazione dei dati con i seguenti output : Mn, Mw, Mz, Mp, Mw/Mn, IV, Rh, Rg, Branching Number, Branching Frequency , Weight Fraction, Concentration, MH-a, MH-k, dn/dc, dA/dc, A2. Il controllo della temperatura dei detectors e delle colonne fino ad 80°C garantisce una stabilità ottimale e un'acuratezza massima del segnale.

2017 Viscotek TDAmax 2018 Guida Alfatest ai consumabili GPC/SEC Guida Malvern Panalytical Colonne GPC/SEC
Produttore Malvern Panalytical
Tecnica Gel Permeation Chromatography GPC - Size Exclusion Chromatography SEC
Applicazione Struttura, Conformazione, Stabilità, Aggregazione, Folding, Dimensione / Mw, Proteine

Tri/Tetra Detection Array TDA

  • il detector RALS (Right Angle Light Scattering - 90°) fornisce il peso molecolare assoluto di proteine e piccoli polimeri, stabilità ed aggregazione di proteine, la posizione e la dimensione del detector garantiscono un ottimo rapporto segnale/rumore importantissimo per l’analisi di piccole molecole biologiche.
  • il detector LALS (Low Angle Light Scattering - 7°) misura direttamente il peso molecolare assoluto di polimeri senza estrapolazione, inoltre è estremamente accurato nell’analisi di grandi aggregati che generano scattering anisotropico.
  • la dimensione molecolare, ovvero diametro idrodinamico e raggio di girazione Rg sono ottenuti dai detectors RALS e LALS in combinazione con il viscosimetro
  • il detector di viscosità misura la viscosità intrinseca, da questa si ricavano importanti informazioni sulla struttura di anticorpi e proteine, inoltre è possibile capire se i polimeri sono ramificati.
  • il detector UV (single o multiple wavelength) fornisce la composizione dei glicoconiugati, verifica le reazioni di peghilazione, rileva con maggiore accuratezza la concentrazione di biomolecole.
  • il detector Indice di Rifrazione misura la concentrazione e il dn/dc di campioni incogniti.

Le celle dei detectors sono ottimizzate in termini di disegno e volume per minimizzare qualsiasi alterazione della separazione.

Specifiche TDAmax detector array

  • Temperatura: dall'ambiente fino a 80°C, incluse tutte le celle dei detectors e le colonne
  • Colonne: da 5 a 30cm
  • Interfaccia: 6 canali digitali verso il software OmniSEC, 2  inputs analogici RI and UV/LS
  • Dimensioni: 41cm x 54cm x 28cm (W x D x H)
  • Peso: 30Kg

Detector 1: Light scattering
Principio di misura: RALS 90° angle, LALS 7° angle
Sorgente: diodo laser 30mW, 670nm, temperatura controllata
Volume cella: 18µL
Frequenza dati: 100Hz all'acquisizione, 5Hz al software OmniSEC

Detector 2: Indice di Rifrazione
Principio di misura: Deflection
Sorgente: LED
Volume cella: 12µL
Frequenza dati: 100Hz all'acquisizione, 5Hz al software OmniSEC

Detector 3: Viscosimetro

Principio di misura: configurazione a ponte wheatstone differenziale a 4 capillari
Transducers: Digital Inert Transducers con protezione over-pressure
Volume della cella: 18µL
Frequenza dati: 100Hz all'acquisizione, 5Hz al software OmniSEC

Detector 4 (opzionale): UV, Single wavelength programmabile

Lunghezza d'onda: 190-740nm
Sorgente: Deuterium, Tungsteno alogeno in opzione
Volume cella: 10µL
Frequenza dati: Analog, A-to-D con 5Hz al software OmniSEC

Detector 5 (opzionale): UV-PDA
Lunghezza d'onda: 190-500nm o 710nm con 256 diode array
Sorgente: Deuterium (190 – 500nm), Tungsteno alogeno (430 – 710nm)
Volume cella: 10µL
Frequenza dati: 256 canali con 1Hz al software OmniSEC
Laser: Classe 1

Condizioni operative del TDAmax

Temperatura: 15°C – 40°C
Umidità: 35% - 80% senza condenza
Software: OmniSEC, 6 canali a 5Hz, tempo d'acquisizione illimitato
Requisiti computer minimi: 100 GB HD, RAM 2GB, processore 1.8 GHz, Grafica 1024x768, 16-bit color depth
Sistema operativo: Windows XP o superiore

Sistema GPCmax

Flusso della pompa: 0.01 to 9.99 mL/min, 'soft start' programmabile
Pulsation: meno di 1%, misurato con il viscosimetro
Degasser: 2 canali, < 0.5ppm di ossigeno a 0.5mL/min, sensore per fermare la pompa se l'eluente fuoriesce
Dimensioni: 55cm x 53cm x 38cm (W x D x H)
Peso: 37kg
Autocampionatore: 120 vials, sequenza programmabile
volume d'iniezione: 20-150µL
Riproducibilità: meglio di 0.5%
Carryover: meno di 0.1%, seconda programma di lavaggio
Raffredamento: 4°C to 40°C, limitato a 60 vials
Opzione per riscaldamento della piastra porta campioni fino a 65°C limitato a 60 vials riscaldati e 60 vials a temperatura ambiente

Software OmniSEC

Il potentissimo software di gestione - OmniSEC - consente il controllo della strumentazione, l'acquisizione dei dati dei vari detectors, la loro semplice e rapida elaborazione 'in 2 click' e il reporting. Il software OmniSEC costituisce il cuore di tutti i sistemi della Viscotek fornendo una soluzione integrata per aiutarVi a massimizzare l'informazione ottenuta e l'efficienza dei vs. esperimenti. Una volta caricato il campione, il software controlla tutta la sequenza dall'iniezione alla produzione del dato, per consentire una reale automazione del sistema. Il software OmniSEC consente le seguenti analisi e determinazioni:

  • Peso molecolare assoluto
  • Analisi di proteine
  • Branching/ conformazione di polimeri glicoconiugazione
  • Analisi di co-polimeri
  • Viscosità intrinseca
  • Calibrazione universale
  • Calibrazione convenzionale

Specifiche tecniche

  • Multi detection : single/dual/triple/tetra
  • Dai dati ai risultati in 2 click
  • Intuitivo report designer integrato
  • Impostazione della linea di base manuale o automatica
  • Determinazione automatica del dn/dc, del coefficiente d'estinzione UV e di A2
  • Correzioni assimetriche validate del band broadening
  • LIMS mode/ controllo completamente automatizzato del processo
  • Sistema di supporto e di guida dell'utilizzatore integrato
  • Export dei raw data, risultati e calcoli intermedi
  • Compliant CFR21 part11

Viscotek SEC-MALS 20

Detector Multi Angle Light Scattering (MALS) modulare, facilmente collegabile ad un sistema cromatografico SEC/GPC, che sfrutta i benefici della tecnica Light Scattering per la misura del peso molecolare assoluto e delle dimensioni delle molecole. Va connesso a valle di qualsiasi sistema SEC/GPC, come ad esempio il sistema Viscotek TDA max. Il SEC-MALS 20 è costituito da 20 rilevatori di fotoni, distribuiti in un ampio range di angoli circondando la cella a flusso verticale.

Detector UV-PDA

Lunghezza d'onda: 190-500nm o 710nm con 256 diode array - Sorgente: Deuterium (190 – 500nm), Tungsteno alogeno (430 – 710nm) - Volume cella: 10µL - Frequenza dati: 256 canali con 1Hz al software OmniSEC - Laser: Classe 1

Detector UV, Single wavelength programmabile

Lunghezza d'onda: 190-740nm - Sorgente: Deuterium, Tungsteno alogeno in opzione - Volume cella: 10µL - Frequenza dati: Analog, A-to-D con 5Hz al software OmniSEC

      

Detector d'indice di Rifrazione

Principio di misura: Deflection - Sorgente: lampada tungsteno - Volume cella: 9µL - Purge: Manuale, Automatica e programmabile - Frequenza dati: 2Hz al software OmniSEC - Temperatura: 35º-55ºC con passi da 1ºC in ambiente normale; - 10º-30ºC con passi da 1ºC in ambiente cool room

Caratterizzazione di biosimilari e altre biomolecole terapeutiche

Il mercato biofarmaceutico è in costante crescita e dal punto di vista analitico le sfide sono numerose: infatti, la caratterizzazione di una biomolecola terapeutica richiede uno sforzo tecnologico e analitico di gran lunga superiore a quello richiesto per lo sviluppo e la caratterizzazione di una molecola chimica. Dalle fasi di ricerca fino allo sviluppo e al controllo di processo risulta quindi fondamentale disporre di tecniche analitiche ortogonali per la conferma delle diverse caratteristiche oggetto di studio.


Biofarmaci e aggregati: il detector Light Scattering giusto per il mio cromatografo SEC

La crescita costante della ricerca in ambito biofarmaceutico richiede continui investimenti nella strumentazione analitica al fine di controllare le proprietà chimico fisiche delle biomolecole sotto studio. Proteine e anticorpi in soluzione tendono ad aggregare e la loro stabilità fisica deve essere continuamente investigata in varie condizioni di stress. Una delle tecniche più utilizzate per la determinazione degli aggregati è la Size Exclusion Chromatography con detector Light Scattering ...

Richiedi informazioni sul prodotto

Ho letto e compreso la Privacy Policy

 Accetto il trattamento dei dati per l'invio di informative tecniche e inviti agli eventi.